La Community degli studenti di Ingegneria Informatica di Napoli


Utenti:13130  (Ultimo: Marco947)
Attualmente On-Line: 295
Totale Pagine Viste: 88786630

Numero di Downloads: 950937
Numero di Posts nel Forum: 273527
Totale News: 1795



Nickname    Password      (Registrati QUI)
Oggi, 07 Aug 2020 11:11:27   (server time)


.::Menu del Sito

 Home Page
 Cerca nel FORUM
 Statistiche
 Elenco Utenti
 Scrivi allo staff
 Links
 INFORMAZIONI
 FAQ
 Calendario Eventi
 News
 Archivio News
 Invia News
 Argomenti
 COMMUNITY
 Forums
 Trovamici
 CHAT IRC
 Chi segue i Corsi?
 APPUNTI
 Downloads
 UTENTE
 Pannello Personale
 Messaggi Privati
 ALTRO
 Annunci Economici
 Cruciverba On Line

 UNIVERSITA'
 Federico II
 Sito Docenti
 Facoltà di Ingegneria
 Ingegneria Informatica
 Bacheca Esami
 ESIS - Chiosco Servizi
 Campus Unina
 Elenco Telefonico Unina
 Biblioteca ingegneria
 Biblioteche Unina
 DIS - (Inf. - Sist.)
 Prisma Lab
 Elettrotecnica
 Mobilab
 Diet - (Elettr. - Telec)
 SincroLAB
 RADIO F2
 ADISU (diritto allo studio)
 Banca dati Laureati
 Wikipedia - Federico II

.::Chat Offline

Purtroppo per l''ennesimo problema di hosting la chat è temporaneamente disabilitata, mi scuso per i disagi e provvederò a breve ad un ripristino/sostituzione
grazie
PeX

  
Quelli Di Informatica: Forums

Quelli di Informatica :: Leggi il Topic - [ANDREONE]Soluzioni dei problemi distribuiti al corso
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

[ANDREONE]Soluzioni dei problemi distribuiti al corso
Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fisica I
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
enfo
quello con le dita consumate
quello con le dita consumate

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 388
Registrato: Oct 23, 2004

MessaggioInviato: Mer 12 Dic, 2007 - 21:50    Oggetto: Rispondi citando

1)Un bambino sta trainando a velocità costante con una fune una slitta carica, di massa M = 10 Kg, su una superficie orizzontale. Il coefficiente di attrito dinamico tra la slitta e la neve è d = 0.1, e l’angolo che la fune forma con la superficie è 45°. Calcolare il modulo della tensione della fune

Tf=15.34 N
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
enfo
quello con le dita consumate
quello con le dita consumate

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 388
Registrato: Oct 23, 2004

MessaggioInviato: Mer 12 Dic, 2007 - 21:51    Oggetto: Rispondi citando

2)Una palla di massa m = 150 g è attaccata a un albero rotante mediante due funi, ciascuna delle quali ha lunghezza l = 23 cm, come indicato in figura. Il sistema ruota attorno all’albero con velocità pari a 860 giri/min. Trovare la tensione T in ciascuna delle due funi quando l’angolo  = 30°.

T1=69.3N ; T2=72.22N
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
enfo
quello con le dita consumate
quello con le dita consumate

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 388
Registrato: Oct 23, 2004

MessaggioInviato: Mer 12 Dic, 2007 - 21:54    Oggetto: Rispondi citando

5)Due casse di massa 75 kg e 110 kg rispettivamente, sono in contatto tra loro e ferme su una superficie orizzontale. Una forza di 730 N viene esercitata sulla cassa di 75 kg. Se il coefficiente di attrito dinamico è 0,15 calcolare:
(a) l’accelerazione del sistema
(b) la forza che ciascuna cassa esercita sull’altra

a) a=2.48m/s^2
b)F1=186N ; F2=272.8N

6)Un ragazzo di 60 kg salta da un ponte legato con un cavo elastico lungo 12 m. La caduta risulta essere di 31 m. Calcolare:
(a) la costante elastica del cavo
(b) la massima accelerazione a cui è stato sottoposto il ragazzo

a)K=30.9 N/m
b)a=9.8 m/s^2
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
enfo
quello con le dita consumate
quello con le dita consumate

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 388
Registrato: Oct 23, 2004

MessaggioInviato: Gio 13 Dic, 2007 - 22:29    Oggetto: Rispondi citando

7)Le due masse mostrate in figura inizialmente sono poste ciascuna a 1,8 m dal terreno e la carrucola ritrova a 4,8 m. Qual è l’altezza massima che la massa più leggera raggiunge dopo che il sistema viene lasciato libero di muoversi?

a=1.8 m/s^2 ; x=3.6m

8)Un uomo di massa M si trova su un carrello di massa m = 40 Kg, che viaggia alla velocità di 2 m/s. Ad un tratto l’uomo salta giù dal carrello con velocità orizzontale nulla rispetto al terreno, e ciò fa aumentare la velocità del carrello a 5 m/s. Calcolare la massa dell’uomo.

M=60Kg

9)Una molla verticale, la cui costante elastica è pari a 900N/m, è attaccata a un tavolo e viene compressa di 0,15 m; una palla di massa 0,3 kg è appoggiata alla sua estremità libera, calcolare:
(a) quale velocità viene impressa alla palla quando la molla viene rilasciata?
(b) a che altezza, rispetto alla sua posizione iniziale (a molla compressa) può arrivare la palla?

v=8.2 M/s^2;
h=3.4m

10)Un blocco di massa m = 0,5kg, inizialmente in quiete, viene lasciato andare, su un piano inclinato senza attrito, alla distanza l = 3m all’estremità di una leggera molla, non compressa. La costante della molla è k = 400 Nm-1 ; il piano inclinato forma un angolo = 45° con l’orizzontale come in figura. a) determinare la velocità della massa allorché la stessa entra in contatto con l molla. b) Determinare la massima compressione d della molla

v=6.45 m/s
x=0.23m

11)Un corpo di massa M=1 Kg viene lanciato su di un piano liscio (vedi figura) con una velocità iniziale di 6 m/s ed alla fine del piano urta un corpo di massa m=0.5 Kg. Se l’urto è supposto completamente anelastico, calcolare l’altezza raggiunta dalle due masse sul piano obliquo

h=8m

12)Un corpo di massa M=1 Kg è posto su di un piano inclinato di un angolo =30°. Il corpo in esame è vincolato ad una molla di costante elastica K=9 N/m che viene allungata di x=20 cm. Calcolare il valore del coefficiente d’attrito statico necessario a non far scivolare il corpo lungo il piano

us=0.79

13)Due blocchi di massa m1=10 Kg e m2=2 Kg rispettivamente sono collegati da una fune ideale come in figura 2. Il corpo m1 poggia su di un piano inclinato senza attrito. Il corpo m2 è vincolato ulteriormente ad una molla di costante elastica K=400 Nm che è elongata di una quantità dx. [ = /6]
Calcolare:
a) l’elongazione della molla dx quando il sistema è in equilibrio;
b) ad un certo istante la molla si rompe e si osserva che la massa m2 sale: calcolare l’accelerazione del sistema formato dalle due masse.
x=0.0735 m
a=2.45 m/s^2

14) Un proiettile di massa m=50g con velocità iniziale Vo=25m/s si conficca in un blocco di legno di massa M=1Kg inizialmente fermo. Si calcoli:
a) la velocità dei due corpi subito dopo l’urto
b) lo spazio necessario ai due corpi per arrestarsi sapendo che il coefficiente di attrito dinamico tra il corpo M ed il piano è d0.4.

v=1.19m/s
x=0.18m

15)Si consideri il sistema in figura. La massa m1 è in moto rettilineo uniformemente accelerato verso il basso. Supponendo che il filo che unisce le tre masse sia non estensibile e di massa trascurabile e che le due carrucole siano anch’esse di massa trascurabile, calcolare le tensioni T12 e T23. [m1=m3=1Kg; m2=3Kg;=/6

a=0.98 m/s^2
T23=5.88 N
T12=8.82 N

16)Un oggetto di massa M e’ posto su un piano orizzontale scabro, avente coefficiente di attrito statico s. Al corpo e’ collegato, mediante una fune ed una carrucola entrambe ideali, una sferetta di massa m = M/2. La fune pende per un tratto L dal bordo del piano orizzontale. La sferetta viene spostata di un angolo 0 rispetto alla verticale e viene fatta oscillare. Si determini il massimo valore di 0 in corrispondenza del quale la massa M rimane ferma sul piano
(M = 10 Kg, s = 0.7, L = 1 m)

m(g cos w + v^2/L)<usMg
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
enfo
quello con le dita consumate
quello con le dita consumate

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 388
Registrato: Oct 23, 2004

MessaggioInviato: Ven 14 Dic, 2007 - 15:11    Oggetto: Rispondi citando

questo topic l'ho portato avanti praticamente da solo.
ho pubblicato i miei risultati solo xche ho un debito con questo sito
ho superato piu di un esame grazie a "quellidiinformatica"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dodopepper
quello supermega top
quello supermega top

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1360
Registrato: Oct 08, 2006

MessaggioInviato: Ven 14 Dic, 2007 - 15:22    Oggetto: Rispondi citando

enfo guarda che i risultati sugli esercizi che ho fatto li ho postati anche io! vabbè nn lasciamo spazio a polemiche
_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Andrew87
quello supermega top
quello supermega top

Corso: I Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1515
Registrato: Dec 10, 2006

MessaggioInviato: Lun 04 Feb, 2008 - 21:54    Oggetto: Rispondi citando

Dodopepper ha scritto:
21
Durante una gara di ciclocross una bicicletta corre in direzione di un fossato di una lunghezza complessiva di 7m, sul cui bordo è stata costruita una rampa con un angolo di 20°(la traccia dice pigreco/9) per permettere alla bici di superare il fossato. Calcolare il modulo della velocità minima della bicicletta quando si stacca dalla rampa necessaria per saltare il fossato.

SOLUZIONE
mi trovo 6,63 m/s ovvero 23,86km/h

confermate?


Dopo metodi mi sto dedicando anch'io a fisica e quindi riapro questo topic Lingua
Ho provato a svolgere l'esercizio ma non mi trovo con questi risultati,posto il procedimento così magari qualcuno mi può se sbaglio.
Allora io ho pensato di vedere il tutto come un moto parabolico di cui è nota la gittata ,7 metri, e si vuole determinare la velocità $v_0$ affinchè si abbia quella gittata.
Ricordando che :
$G=(v_0^2sen(2theta))/g$ con $G=7$,$theta=20°$,$g=9,8$
Ricavando $v_0^2$ ottengo:
$v_0^2=(Gg)/(sen(2theta))$
Sostituendo i valori numerici:
$v_0=10.3m/s$
Commenti?
Ringrazio in anticipo per eventuali risposte.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
intotheground
quello in vacanza da una vita
quello in vacanza da una vita

Corso: Vecchio Ordinamento

Attualmente è: Offline
Messaggi: 757
Registrato: Oct 16, 2007

MessaggioInviato: Mer 06 Feb, 2008 - 21:02    Oggetto: Rispondi citando

bè il risultato è quello a mio parere(in effetti è molto semplice l' esercizio)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dodopepper
quello supermega top
quello supermega top

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1360
Registrato: Oct 08, 2006

MessaggioInviato: Ven 08 Feb, 2008 - 09:51    Oggetto: Rispondi citando

eh l'ho fatto come uno dei primi esercizi eheh, nn so se i risultati sono proprio corretti!
_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Andrew87
quello supermega top
quello supermega top

Corso: I Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1515
Registrato: Dec 10, 2006

MessaggioInviato: Ven 08 Feb, 2008 - 20:50    Oggetto: Rispondi citando

enfo ha scritto:

------------------------------------------------------------------------------------
4) Durante una gara di tiro all’arco, un uomo alto 1.8 m lancia una freccia verso un bersaglio distante 70 m. Se la velocità iniziale della freccia è di 32 m/s, e l’angolo che essa fa con il piano orizzontale è di 20°, calcolare a che distanza da terra deve essere posto il bersaglio affinché sia colpito dalla freccia.

v0=30i+10.95j
x=30t
y=1.8+10.95t-1/2gt^2

-70=30t ----> t=2.34s
-y=0.565m
-------------------------------------------------------------------------------------


Allora sto facendo un po di esercizi e sto confrontando i miei risultati con questi, con questo esericizio non mi trovo.
L'ho risolto così:
E' un moto parabolico dunque l'equazione che lo descrive può essere scritto nella forma:
$y(x)=x(tg(theta)-1/2(gx)/v_{o_x}^2)+h$
Scomponendo la velocità iniziale lungo x e y ricavo $v_{o_x}=30$
A questo punto sapendo che la gittata è 70 m mi basta calcolare il valore dell'equazione ch descrive la traiettoria quando la x vale 70 ed ottengo:
$y=1.1$
Che ne dite?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dodopepper
quello supermega top
quello supermega top

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1360
Registrato: Oct 08, 2006

MessaggioInviato: Sab 09 Feb, 2008 - 09:36    Oggetto: Rispondi citando

Ti conviene prendere le due equazioni lungo x e lungo y che sono una l'equazione di un moto rett uniforme, l'altra di un moto rett uniformemente accelerato, poni la prima uguale a 70, trovi i valori corrispondenti per x=70 e li butti nella seconda ricavandoti la y per x=70 m. In sostanza il discorso che hai fatto tu va benissimo! eheh! Grande Andrea...scusa i momenti di sclero ma mi sto davvero esaurendo...ho bisogno di fare un pò di vacanza....ah e ogni tanto vieni a dare un pò di supporto nella sezione di calcolatori1! Ciao!
_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
spurs88
Quello Veterano
Quello Veterano

Corso: II Anno (N-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 88
Registrato: Sep 17, 2007

MessaggioInviato: Sab 09 Feb, 2008 - 11:23    Oggetto: Rispondi citando

Andrew87 ha scritto:
Dodopepper ha scritto:
21
Durante una gara di ciclocross una bicicletta corre in direzione di un fossato di una lunghezza complessiva di 7m, sul cui bordo è stata costruita una rampa con un angolo di 20°(la traccia dice pigreco/9) per permettere alla bici di superare il fossato. Calcolare il modulo della velocità minima della bicicletta quando si stacca dalla rampa necessaria per saltare il fossato.

SOLUZIONE
mi trovo 6,63 m/s ovvero 23,86km/h

confermate?


Dopo metodi mi sto dedicando anch'io a fisica e quindi riapro questo topic Lingua
Ho provato a svolgere l'esercizio ma non mi trovo con questi risultati,posto il procedimento così magari qualcuno mi può se sbaglio.
Allora io ho pensato di vedere il tutto come un moto parabolico di cui è nota la gittata ,7 metri, e si vuole determinare la velocità $v_0$ affinchè si abbia quella gittata.
Ricordando che :
$G=(v_0^2sen(2theta))/g$ con $G=7$,$theta=20°$,$g=9,8$
Ricavando $v_0^2$ ottengo:
$v_0^2=(Gg)/(sen(2theta))$
Sostituendo i valori numerici:
$v_0=10.3m/s$
Commenti?
Ringrazio in anticipo per eventuali risposte.



anche io ho fatto questo esercizio e mi trovo 10,36 m/s
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Markusian
Quello autore di libri
Quello autore di libri

Corso: II Anno (N-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 172
Registrato: Nov 05, 2007

MessaggioInviato: Lun 18 Feb, 2008 - 09:50    Oggetto: Rispondi citando

enfo ha scritto:
Una pallottola di massa m e velocità v0 viene sparata contro un blocco di spessore L e massa M. Si supponga che la forza ritardante che il materiale di cui è composto il blocco esercita sulla pallottola sia costante.
Calcolare:
1-nel caso in cui il blocco sia inizialemente in quiete e libero di muoversi lungo una superficie senza attrito, la velocità finale del blocco,sapendo che quella della particella è v0/3;
2-se il blocco viene mantenuto fisso, lo spessore minimo che esso dovrebbe avere per arrestare la pallottola.
(m=50g, v0=500m/s, L=10 cm, M=10 Kg)

ragazzi questa è una delle tracce di andreone che non sono riuscito a risolvere, cos'è la forza resistente?..fatemi sapere grazie!


Secondo me con forza ritardante intende indicare la forza con cui il materiale di cui è composto il blocco si oppone al passaggio delproiettile e, che quindi, decelera il proiettile. La cosa che non mi è chiara è la prima domanda: considerando che dovrebbe essere un esempio di urto anelastico la velocità del blocco non dovrebbe essere uguale a quella del proiettile?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Markusian
Quello autore di libri
Quello autore di libri

Corso: II Anno (N-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 172
Registrato: Nov 05, 2007

MessaggioInviato: Lun 18 Feb, 2008 - 10:22    Oggetto: Rispondi citando

Dodopepper ha scritto:
Rinnovo l'invito per gli esercizi di dinamica

Inizio io

Allora
5)

Due casse di massa75 kg e 110 kg rispettivamente sono in contatto tra di loro e ferme su una superficie orizzontale. Una forza di 730 N viene esercitata sulla cassa di 75 kg. Se il coefficiente di attrito dinamico è di 0,15 calcolare:

a) l'accelerazione del sistema ---->F-Fa=(M+m)a---->a=2,47 m/s^2
b)la forza che una cassa esercita sull'altra--->457 N


6)
Ometto la traccia vedi foglio sul sito del prof.

a)costante elastica del cavo 30,9 N/m
b) non so riuscito a farlo!!!!!




Per quanto riguarda il 5 non mi trovo la forza che una cassa esercita sull'altra. Per me la forza che la cassa uno esercita sulla due o viceversa è uguale al prodotto dell'accelerazione della cassa uno (che è quella del sistema) per la massa della cassa uno è quindi sarebbe circa 270 N (come enfo). Posso sapere tu come hai calcolato la forza?

Per quanto riguarda il 6 b credo che la massima accelerazione a cui sia stato sottoposto il corpo sia quella di gravità appena lanciatò dal ponte quando la forza elastica è uguale a zero.

Posso chiedervi come avete svolto il n. 8?

Mica qualcuno ha un idea sul 18?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
bassplayer
Quello Avanzato
Quello Avanzato

Corso: I Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 32
Registrato: Oct 09, 2007

MessaggioInviato: Mar 19 Feb, 2008 - 13:26    Oggetto: Rispondi citando

Hey una domanda...mi dite come avete fatto il primo di dinamica???
Ho fatto gli altri e nn riesco a fare questo...
Help!!!!!!!!!!!!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
felicione
Quello autore di libri
Quello autore di libri

Corso: III Anno (A-I)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 171
Registrato: May 07, 2007

MessaggioInviato: Sab 17 Gen, 2009 - 12:35    Oggetto: Rispondi citando

Due autovetture viaggiano di moto rettilineo uniforme con velocità v1 e v2 rispettivamente, con v1 > v2 . All’istante t = 0
la distanza che separa le due autovetture è pari a d. Calcolare quale deve essere l’accelerazione da imprimere alla
seconda autovettura per raggiungere la prima in uno spazio pari a 2d (v1 = 70 Km/h, v2 = 50 km/h, d = 2 Km).

Allora volevo sapere voi come lo avete svolto ora vi illustro la mia soluzione:

Essendo la distanza 2d sappiamo che la prima macchina che io ho chiamato A si muove di moto rettilineo uniforme quindi la sua velocità resta invariata nel tempo vf = v1.
La seconda auto B invece per coprire la distanza 2d si muove con moto rettilineo uniformemente accelerato vi trovate?
quindi l'equazione del moto della seconda auto è
$B: x=x0+v2*t+(1/2)*a*t^2$

ora vogliamo sapere l'accelerazione di B...io ho fatto in questo modo
ho utilizzato la seguente formula:
$vf^2=v0^2+2*a*x$

sapendo che l'eq di A è :
$x=v1*t$ e $vf=v1$

ho eguagliato le due:

$v1^2 - v2^2 = 2*a*x$ dove x=2d da cui mi so ricavato l'accelerazione ma non so se ho fatto bene in quanto essendo la distanza 2km mi viene una a un po troppo piccola...voi come vi trovate please help
_________________
Sinceramente me ne infischio...!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
felicione
Quello autore di libri
Quello autore di libri

Corso: III Anno (A-I)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 171
Registrato: May 07, 2007

MessaggioInviato: Lun 19 Gen, 2009 - 19:14    Oggetto: Rispondi citando

enfo ha scritto:
1)Un bambino sta trainando a velocità costante con una fune una slitta carica, di massa M = 10 Kg, su una superficie orizzontale. Il coefficiente di attrito dinamico tra la slitta e la neve è d = 0.1, e l’angolo che la fune forma con la superficie è 45°. Calcolare il modulo della tensione della fune

Tf=15.34 N

non me lo trovo il risultato anche perchè io ho scomposto le equazioni sull'asse x e sull'asse y in questa maniera
x: $Tf cos(45°) -ud*m*g= 0 $ è uguale a zero in quanto la velocità è costante
y:$Tf sen(45°)-mg=0$

ho sommato le due! e mi sono ricavato Tf!
_________________
Sinceramente me ne infischio...!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Siphodias
Quello che la notte pensa
Quello che la notte pensa

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 184
Registrato: Dec 08, 2007

MessaggioInviato: Mar 20 Gen, 2009 - 16:31    Oggetto: Rispondi citando

mi trovo diversamente:

l'eq del moto dovrebbe essere

$ T cos (45°) - u (mg - T sen (45°) ) =0 $ in quanto la velocita' e' costante.

Praticamente ho preso la componente della forza orizzontale,al quale sottraggo la reazione vincolare,alleggerita dalla componente verticale,moltiplicata per il coefficiente d'attrito.
Da li' ricavo T che risulta essere,a meno di errori, 12.61 N
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
felicione
Quello autore di libri
Quello autore di libri

Corso: III Anno (A-I)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 171
Registrato: May 07, 2007

MessaggioInviato: Mar 20 Gen, 2009 - 18:23    Oggetto: Rispondi citando

Siphodias ha scritto:
mi trovo diversamente:

l'eq del moto dovrebbe essere

$ T cos (45°) - u (mg - T sen (45°) ) =0 $ in quanto la velocita' e' costante.

Praticamente ho preso la componente della forza orizzontale,al quale sottraggo la reazione vincolare,alleggerita dalla componente verticale,moltiplicata per il coefficiente d'attrito.
Da li' ricavo T che risulta essere,a meno di errori, 12.61 N
no hai perfettamente ragione è così mi sono confuso io! perchè la forza di attrito cambia in quanto cmq abbiamo un contributo verso l'alto dato da T sisi mi trovo ora!
_________________
Sinceramente me ne infischio...!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
MaxyMix
Quello che partecipa
Quello che partecipa

Corso: II Anno (N-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 16
Registrato: Sep 30, 2004

MessaggioInviato: Mar 03 Feb, 2009 - 15:53    Oggetto: Rispondi citando

Ciao raga,
qualcuno mi spiega quello dell'uomo sulla ciclette?
Grazie infinitamente!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Joetrotta
Quello Avanzato
Quello Avanzato

Corso: I Anno (N-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 34
Registrato: Dec 16, 2008

MessaggioInviato: Mer 11 Feb, 2009 - 23:03    Oggetto: Rispondi citando

Allora secondo me il problema della ciclette di cinematica va fatto cosi:
si calcola la circonferenza della ruota che equivale al percorso di un giro,
si calcola poi lo spazio percoso con le relative accellerazioni e si divide per la dimensione della circoferenza... (io ho calcolato l'accellerazione come la differenza tra la velocità iniziale e finale nell'unità di tempo)
correggetemi se sbaglio
grazie spero di essere stato chiaro:D
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
moguri90d
Quello che inizia
Quello che inizia

Corso: I Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 9
Registrato: Dec 13, 2008

MessaggioInviato: Ven 13 Feb, 2009 - 10:47    Oggetto: Rispondi citando

enfo ha scritto:
2)Una palla di massa m = 150 g è attaccata a un albero rotante mediante due funi, ciascuna delle quali ha lunghezza l = 23 cm, come indicato in figura. Il sistema ruota attorno all’albero con velocità pari a 860 giri/min. Trovare la tensione T in ciascuna delle due funi quando l’angolo  = 30°.

T1=69.3N ; T2=72.22N


malgrado le mie conoscenze, non sono riuscito a trovarmi con i risultati.
il mieo risultato (fatto da poco, quindi non sono andato avanti)

T1=13,99

riuscite a proporre una soluzione per piacere?
grazie a tutti ciao
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
DoraSimo211000
Quello al suo primo post
Quello al suo primo post

Corso: Vecchio Ordinamento

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1
Registrato: Jan 11, 2020

MessaggioInviato: Dom 19 Gen, 2020 - 19:36    Oggetto: [ANDREONE]- Esercizi pagina web docente Rispondi citando

Ragazzi ho appena svolto questo problema ma non riesco a trovarmi in nessun modo con i risultati da voi postati... mi trovo che il tempo dovrebbe essere t=10.1s e la velocità in quel momento dovrebbe essere v=34.5 m/s....potete aiutarmi?

enfo ha scritto:
16)Una automobile A precede una automobile B viaggiando nella stessa direzione lungo una strada rettilinea, con velocità costante vA e vB rispettivamente. Nell’istante in cui le due vetture si trovano ad una distanza di 20 m, il conducente di B decide di effettuare un sorpasso ed imprime alla propria automobile un’accelerazione costante di 1.5 m/s2. Calcolare dopo quanto tempo avviene il sorpasso (B raggiunge A) e la velocità di B in quel istante (vA = 90 km/h, vB = 70 km/h)


t=27.63s x=25.7m

[/b]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fisica I Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Idea, website e amministrazione by PeXPeX
Il materiale nel sito è disponibile GRATUITAMENTE e non può essere connesso a nessuna attività economica o LUCRATIVA
Sito sviluppato in PHP sulla base del CMS PHP-Nuke. Su licenza GPL/GNU Best View 1024*768