La Community degli studenti di Ingegneria Informatica di Napoli


Utenti:13006  (Ultimo: catello24)
Attualmente On-Line: 194
Totale Pagine Viste: 83038855

Numero di Downloads: 945067
Numero di Posts nel Forum: 273498
Totale News: 1795



Nickname    Password      (Registrati QUI)
Oggi, 10 Dec 2019 14:27:50   (server time)


.::Menu del Sito

 Home Page
 Cerca nel FORUM
 Statistiche
 Elenco Utenti
 Scrivi allo staff
 Links
 INFORMAZIONI
 FAQ
 Calendario Eventi
 News
 Archivio News
 Invia News
 Argomenti
 COMMUNITY
 Forums
 Trovamici
 CHAT IRC
 Chi segue i Corsi?
 APPUNTI
 Downloads
 UTENTE
 Pannello Personale
 Messaggi Privati
 ALTRO
 Annunci Economici
 Cruciverba On Line

 UNIVERSITA'
 Federico II
 Sito Docenti
 Facoltà di Ingegneria
 Ingegneria Informatica
 Bacheca Esami
 ESIS - Chiosco Servizi
 Campus Unina
 Elenco Telefonico Unina
 Biblioteca ingegneria
 Biblioteche Unina
 DIS - (Inf. - Sist.)
 Prisma Lab
 Elettrotecnica
 Mobilab
 Diet - (Elettr. - Telec)
 SincroLAB
 RADIO F2
 ADISU (diritto allo studio)
 Banca dati Laureati
 Wikipedia - Federico II

.::Chat Offline

Purtroppo per l''ennesimo problema di hosting la chat è temporaneamente disabilitata, mi scuso per i disagi e provvederò a breve ad un ripristino/sostituzione
grazie
PeX

  
Quelli Di Informatica: Forums

Quelli di Informatica :: Leggi il Topic - l'incontinente bianco
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

l'incontinente bianco

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Libri e simili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
vale85
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1053
Registrato: Apr 20, 2004

MessaggioInviato: Mer 06 Apr, 2005 - 11:35    Oggetto: l'incontinente bianco Rispondi citando

il titolo del topic è lo stesso di un libro scritto da giobbe covatta riguardo l'attuale condizione africana, costa solo 9 euro, è di baldini editore, e il ricavo sarà devoluto all' armef (fondazione africana per la medicina e la ricerca) per la realizzazione di progetti di solidarietà. lo consiglio a tutti sia x aiutare l' armef sia xkè è davvero spassoso. giusto x darvi un assaggio ed aumentare la curiosità vi metto un tema, "dato dal ministero della pubblica istruzione per tutti gli ordini di scuole", tratto dal suddetto libro occhiolino

TEMA

Il diverso troppo spesso scatena in noi diffidenza e odio piuttosto che curiosità e amore. Perchè è così difficile accettare chi ha culture e idee diverse da noi, e in che modo, secondo la vostra opinione, si potrebbe instaurare un rapporto sereno con gli immigrati? Scrivete onestamente se considerate possibile arrivare a un' unità di vedute sul problema, e se sarà possibile risolvere questo grave conflitto nel comune interesse.

Purtroppo lo svolgimento di tale tema si è rilevato impossibile a causa del caos generato da un titolo decisamente troppo ermetico.
La confusione è cominciata nei collegi militari, dove nessuno è riuscito a capire il significato della parola diverso, e si è rapidamente estesa alle scuole di ogni ordine e grado.
I geometri si sono bloccati sull'espressione troppo spesso, in quanto non sono riusciti a darle una rappresentazione matematica esatta: <<Spesso quanto?5 cm?10 cm? Non era forse meglio dire troppo poco sottile?>>.
I ragionieri si stanno ancora interrogando sul significato della parola curiosità.
Il termine amore ha creato problemi a molte categorie, dalle elementari alle università.
La parola difficile ha invece mandato in crisi i raccomandati di ogni ordine di studi.
La parola accettare ha spinto i ragazzi di Alleanza Nazionale a indire una movimentata assemblea in cui è stato deciso all'unanimità che tale forma verbale doveva chiaramente derivare dal sostantivo <accetta>. Di conseguenza tali studenti sono andati fuori tema dilungandosi nel descrivere come rendere più efficienti arnesi come scuri, asce e ogni altro attrezzo funzionale allo scopo di interagire con culture diverse.
I giovani aderenti alla Lega Nord hanno avuto delle insormontabili difficoltà nel comprendere la parola culture, da loro invano cercata sui più aggiornati dizionari della lingua padana.
I ragazzi di Comunione e Liberazione non conoscevano il significato della parola idee.
Problemi anche per gli studenti delle scuole cattoliche: la parola opinione è risultata del tutto sconosciuta ai ragazzi iscritti alle scuole gestite dai gesuiti, mentre nelle scuole gestite da suore gli insegnanti hanno censurato il tema per via del termine rapporto sereno. In tali istituti si è deciso di sostituire la traccia redatta dal ministero con una più originale e adatta all'argomento del razzismo, ovvero il sempreverde:<<Il mio primo giorno di scuola>>.
Tutti i giovani della sinistra hanno trovato incomprensibile la parola unità, e, nonostante gli incitamenti di Nanni Moretti, nessuno di loro è riuscito a svolgere il compito in maniera accettabile.
Il termine onestamente ha invece bloccato i figli dei deputati di Forza Italia. A nulla è valso il generoso gesto del cavalier Berlusconi che ha prontamente assunto l'incarico di ministro della Pubblica Istruzione ad interim: la lentezza della solita burocrazia non gli ha permesso di modificare il testo incriminato nelle 5 ore previste per la consegna del compito.
Ma ciò che ha fatto definitivamente precipitare la situazione, rendendo di fatto impossibile il regolare svolgimento della prova, è stata l'interpretazione della frase finale del tema. La vicinanza di due fatidiche parole quali conflitto e interesse ha infatti fatto scoppiare una bagarre generale: urla, insulti, strriscioni dappertutto.
I presidi hanno così deciso di votare seduta stante un provvedimento di urgenza per sanare la delicata situazione.
Al momento del voto i bidelli hanno lasciato le aule per protesta, ma nessuno se ne è accorto e così, a totale unanimità, è stato approvato il provvedimento che dichiara illegale il tema in questione, in quanto chiaramente frutto di un complotto giudiziario volto a denigrare la preparazione degli studenti e dei loro insegnanti.


e poi dicono che le scuole non sono pericolose...!!!
Confuso Confuso Confuso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lele84
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1053
Registrato: Nov 30, 2003

MessaggioInviato: Mer 06 Apr, 2005 - 14:37    Oggetto: Rispondi citando

Molto Felice giobbe covatta è sempre un mito! anche se come "parola di Giobbe" non ne ha più scritti...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
aqua_y_sed
quello marchiato
quello marchiato

Corso: III Anno (A-I)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 433
Registrato: Mar 22, 2004

MessaggioInviato: Mer 06 Apr, 2005 - 16:14    Oggetto: Rispondi citando

Molto Felice Molto Felice Molto Felice Molto Felice
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Libri e simili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Idea, website e amministrazione by PeXPeX
Il materiale nel sito è disponibile GRATUITAMENTE e non può essere connesso a nessuna attività economica o LUCRATIVA
Sito sviluppato in PHP sulla base del CMS PHP-Nuke. Su licenza GPL/GNU Best View 1024*768