La Community degli studenti di Ingegneria Informatica di Napoli


Utenti:12925  (Ultimo: cecco23)
Attualmente On-Line: 53
Totale Pagine Viste: 81092542

Numero di Downloads: 942621
Numero di Posts nel Forum: 273477
Totale News: 1795



Nickname    Password      (Registrati QUI)
Oggi, 26 Aug 2019 03:37:51   (server time)


.::Menu del Sito

 Home Page
 Cerca nel FORUM
 Statistiche
 Elenco Utenti
 Scrivi allo staff
 Links
 INFORMAZIONI
 FAQ
 Calendario Eventi
 News
 Archivio News
 Invia News
 Argomenti
 COMMUNITY
 Forums
 Trovamici
 CHAT IRC
 Chi segue i Corsi?
 APPUNTI
 Downloads
 UTENTE
 Pannello Personale
 Messaggi Privati
 ALTRO
 Annunci Economici
 Cruciverba On Line

 UNIVERSITA'
 Federico II
 Sito Docenti
 Facoltà di Ingegneria
 Ingegneria Informatica
 Bacheca Esami
 ESIS - Chiosco Servizi
 Campus Unina
 Elenco Telefonico Unina
 Biblioteca ingegneria
 Biblioteche Unina
 DIS - (Inf. - Sist.)
 Prisma Lab
 Elettrotecnica
 Mobilab
 Diet - (Elettr. - Telec)
 SincroLAB
 RADIO F2
 ADISU (diritto allo studio)
 Banca dati Laureati
 Wikipedia - Federico II

.::Chat Offline

Purtroppo per l''ennesimo problema di hosting la chat è temporaneamente disabilitata, mi scuso per i disagi e provvederò a breve ad un ripristino/sostituzione
grazie
PeX

  
Quelli Di Informatica: Forums

Quelli di Informatica :: Leggi il Topic - Wuhan, chi era costui?
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Wuhan, chi era costui?

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Politica e Partitica
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
DarioD
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1969
Registrato: Nov 18, 2004

MessaggioInviato: Mer 13 Ago, 2008 - 18:21    Oggetto: Wuhan, chi era costui? Rispondi citando

Vi riporto questo post di Marco Travaglio, dal blog "Voglio Scendere" perché è un misto tra un racconto esilarante ed uno tragico.
Davvero non so più che pensare...

"Dopo lunga e penosa attesa, abbiamo finalmente il giallo dell’estate. E - Bruno Vespa si tranquillizzi - senza spargimento di sangue. Il merito è del ministro per la Semplificazione normativa, Roberto Calderoli da Bergamo di Sopra, in arte “Pota”, che ha deciso di contribuire anche lui alla grande riscossa culturale impressa dal nuovo governo Berlusconi, in aggiunta alla nomina di James Bondi a ministro del settore, alla battaglia della Gelmini per il ritorno dei grembiulini a scuola, alla guerra di Gasparri contro il commissario Montalbano (noto comunista) e all’asportazione delle tette alla “Verità” del Tiepolo per aggiungerle alla collezione privata di Al Pappone. L’altroieri, rispondendo sul Corriere della sera a un editoriale semplicemente impeccabile di Angelo Panebianco sull’allegra spensieratezza con cui stiamo scivolando verso uno Stato federale senza minimamente discutere dei pro, dei contro e soprattutto dei perché, l’insigne pensatore padano ha fatto sfoggio della sua leggendaria, enciclopedica cultura: “Una soluzione è rappresentata dai modelli a struttura federalista e questo non lo sostiene il sottoscritto, ma, tra gli altri, la Banca Mondiale o il premio Nobel per l’economia Wuhan”, oltre a una fantomatica “analisi empirica”. Visto che siamo in Italia e il giornalismo è quello che è, nessuno s’è preso la briga di verificare se il celeberrimo Nobel per l’Economia citato dal ministro abbia mai sostenuto il federalismo fiscale e con quali argomenti. Purtroppo però l’ha fatto il professor Sandro Brusco, che insegna economia negli Stati Uniti: e ha scoperto che non esiste nessun premio Nobel per l’economia di nome Wuhan (controllare per credere all’indirizzo
http://nobelprize.org/nobel_prizes/economics/laureates/). Anzi, pare che non esista alcun economista di una qualche fama con quel nome. Cercando Wuhan su Internet, ha rintracciato soltanto una città cinese.

In attesa che quel pozzo di scienza che siede al ministero della Semplificazione sveli l’arcano, azzardiamo alcune possibili soluzioni del giallo. 1) Wuhan è un fauno della letteratura minore celtica di cui Calderoli, sposato con rito nibelungico dinanzi al druido sorseggiando sidro e inneggiando a Odino, è un appassionato ammiratore. 2) Wuhan è uno dei cuccioli di lupo e di tigre che scorrazzano nel giardino di Villa Calderoli (forse quello che qualche anno fa azzannò un piede del popolare ministro, procurandogli danni cerebrali irreversibili) e che ispirano la politica riformatrice dello statista padano. 3) Wuhan esiste davvero, è un economista bravissimo, ma ancora sconosciuto, forse boicottato dall’intera comunità scientifica internazionale - notoriamente asservita a Roma Ladrona - per le sue simpatie leghiste, e Calderoli si appresta a insignirlo al Premio Nobel della Padania, nell’ambito della prossima edizione di Miss Padania. 4) Come in tutte le farse che si rispettino, c’è stato uno scambio di persona.

Spiega quel rompiscatole del professor Brusco: “L’unico economista del gruppo (dei vincitori del Nobel, ndr) che ha scritto esplicitamente di federalismo (diciamo esplicitamente perché sia ‘mechanism design’ sia l’opera di Hayek offrono spunti al riguardo, ma pretendere che Calderoli se ne accorga sarebbe troppo) è James Buchanan, che vinse il premio Nobel nel 1986. Un nome difficile, quasi impronunciabile. Che, nel passare di bocca in bocca da un portaborse a un altro si deve essere progressivamente trasformato in Vuchanan, Vuhnan, Vuhan, infine Wuhan, che siccome è un foresto ci deve volere la w, mica la v…”. Se le cose stessero così, dovremmo arguirne che il popolare Pota ha preso talmente sul serio il suo mandato ministeriale che s’è messo a semplificare non solo le leggi (incluse - si spera - le sue), ma anche i cognomi degli economisti.

Del resto, polemizzando quattro anni fa, sempre sul Corriere, con Giovanni Sartori, il noto intellettuale della Bergamasca aveva citato a sostegno del federalismo leghista, oltre alla solita “analisi empirica”, proprio l’economista Buchanan. E aveva concluso la sua lezioncina con un’elegante stoccata all’insigne politologo toscano: “Come si trova scritto nelle università americane, ben note al Professor Sartori: se pensi che l’istruzione costi cara, pensa a quanto costa l’ignoranza”. Ora sarebbe fin troppo facile ritorcere quella massima contro il ministro della Semplificazione. Anche perché, dalle sue parti, l’ignoranza non costa né tanto né poco: è gratis."
_________________
Yes I know my way!
«Non farmi mai cadere nell´errore volgare d´immaginarmi perseguitato quando sono contraddetto.» R. W. Emerson
«Un esperto è un uomo che ha fatto tutti gli errori che è possibile compiere in un campo molto ristretto.» N. Bohr
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ramingo83
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2619
Registrato: Dec 03, 2003

MessaggioInviato: Mer 13 Ago, 2008 - 20:04    Oggetto: Rispondi citando

da lettore abituale del blog voglioscedere avevo già letto l'articolo e fattomi le dovute risate, ma questo è il minimo che ci si possa aspettare da Calderoli
_________________
Miseriaccia! - Ron Weasley
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
DarioD
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1969
Registrato: Nov 18, 2004

MessaggioInviato: Gio 14 Ago, 2008 - 11:45    Oggetto: Rispondi citando

Beh, Calderoli non è certo nuovo a scempiaggini del genere, ha fatto di peggio, ad esempio quando porto un maiale a sconsacrare un terreno destinato ad una moschea, ma quello che volevo sottolineare è come le più alte cariche dello stato possano non subiscano il ritorno delle loro azioni.

Se in generale un professionista, giustifica delle scelte di progetto basandosi su studi di gente che forse non esiste e che probabilmente non conosce, gli tirano i cuppitielli dietro e non lo fanno più lavorare.
Un ministro, che dovrà effettuare una scelta dalla quale dipenderanno le sorti economiche di un intero paese può assolutamente fregarsene di ciò senza che nulla succeda.

All'inizio ridi e pensi "in mano a chi stiamo..." ma poi pensando la stessa cosa e sopratutto a dove certe persone metteranno le mani, ti viene da piangere!
_________________
Yes I know my way!
«Non farmi mai cadere nell´errore volgare d´immaginarmi perseguitato quando sono contraddetto.» R. W. Emerson
«Un esperto è un uomo che ha fatto tutti gli errori che è possibile compiere in un campo molto ristretto.» N. Bohr
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Squall
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Esterno - No Federico II

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2633
Registrato: Apr 23, 2004

MessaggioInviato: Gio 14 Ago, 2008 - 19:47    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Un ministro, che dovrà effettuare una scelta dalla quale dipenderanno le sorti economiche di un intero paese può assolutamente fregarsene di ciò senza che nulla succeda.

questo accade soltanto finchè chi l'ha votato (e non) lascia fare, anzichè andare a prenderlo a calci nel culo...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ramingo83
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2619
Registrato: Dec 03, 2003

MessaggioInviato: Gio 14 Ago, 2008 - 19:51    Oggetto: Rispondi citando

Interessante questo spettacolo teatrale http://www.repubblica.it/2008/08/sezioni/spettacoli_e_cultura/verona-caput-fasci/verona-caput-fasci/verona-caput-fasci.html?ref=hpspr1
in cui si citano frasi pronunciate veramente da esponenti del destrume italiano di qualche anno fa (le cose non sono cambiate molto a dire il vero).


PS: io non dico che chi vota a destra è un decerebrato, fatto sta che i decerebrati votano per la maggior parte a destra, soprattutto Lega e Berlusconi. Salvo quelli che votano AN, UDC, e rispetto la coerenza di quelli de La Destra nonostante la divergenza di idee forte, ma i Silvietti e i Fuciletti semplicemente non li stimo.
_________________
Miseriaccia! - Ron Weasley
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
DarioD
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1969
Registrato: Nov 18, 2004

MessaggioInviato: Gio 14 Ago, 2008 - 23:11    Oggetto: Rispondi citando

@ Squall

Sono eventi che non hanno un grosso seguito mediatico, quindi è difficile che qualcuno possa farsi una idea della competenza del soggetto, quindi a chi sono cari i temi della Lega non sempre ha la reale possibilità di farsene una idea.
(Escludendo il discorso che esiste internet, tanta gente non ha voglia e tempo per vagare nelle rete!)

Poi indipendentemente dalla conoscenza o meno di alcuni aneddoti, io personalmente penso che sia sufficiente guardare il viso e gli atteggiamenti di una persona per giudicarla, ma in linea generale non è un discorso corretto.

@ ramingo

Non è la questione dell'essere che decelebrati, ma semplicemente c'è gente che apprezza certi tipi di atteggiamenti (sopratutto quelli Leghisti). Alla base di atteggiamenti razzisti non c'è una stupidaggine di fondo e forse nemmeno una ignoranza di fondo, ma solo una cultura che in alcuni punti tocca il fondo.
_________________
Yes I know my way!
«Non farmi mai cadere nell´errore volgare d´immaginarmi perseguitato quando sono contraddetto.» R. W. Emerson
«Un esperto è un uomo che ha fatto tutti gli errori che è possibile compiere in un campo molto ristretto.» N. Bohr
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dario84
quello che non risparmia mai
quello che non risparmia mai

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 610
Registrato: Oct 01, 2005

MessaggioInviato: Ven 15 Ago, 2008 - 01:53    Oggetto: Rispondi citando

Io l'ho sempre detto che la classe dirigente in Italia non è l'elite, ma la feccia.

Citazione:

questo accade soltanto finchè chi l'ha votato (e non) lascia fare, anzichè andare a prenderlo a calci nel culo...


sarebbe troppo bello per essre vero...
_________________
L´ordine è la virtù dei mediocri
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Squall
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Esterno - No Federico II

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2633
Registrato: Apr 23, 2004

MessaggioInviato: Ven 15 Ago, 2008 - 03:04    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Sono eventi che non hanno un grosso seguito mediatico

il problema è che ci sono grandi porcate, magari ben peggiori, che invece ne hanno, ma non si smuove ugualmente una foglia.
ciò m induce a dubitare del fatto che il problema alla base sia quello...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Politica e Partitica Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Idea, website e amministrazione by PeXPeX
Il materiale nel sito è disponibile GRATUITAMENTE e non può essere connesso a nessuna attività economica o LUCRATIVA
Sito sviluppato in PHP sulla base del CMS PHP-Nuke. Su licenza GPL/GNU Best View 1024*768