La Community degli studenti di Ingegneria Informatica di Napoli


Utenti:13007  (Ultimo: Antonio000)
Attualmente On-Line: 179
Totale Pagine Viste: 83137876

Numero di Downloads: 945146
Numero di Posts nel Forum: 273498
Totale News: 1795



Nickname    Password      (Registrati QUI)
Oggi, 13 Dec 2019 11:30:24   (server time)


.::Menu del Sito

 Home Page
 Cerca nel FORUM
 Statistiche
 Elenco Utenti
 Scrivi allo staff
 Links
 INFORMAZIONI
 FAQ
 Calendario Eventi
 News
 Archivio News
 Invia News
 Argomenti
 COMMUNITY
 Forums
 Trovamici
 CHAT IRC
 Chi segue i Corsi?
 APPUNTI
 Downloads
 UTENTE
 Pannello Personale
 Messaggi Privati
 ALTRO
 Annunci Economici
 Cruciverba On Line

 UNIVERSITA'
 Federico II
 Sito Docenti
 Facoltà di Ingegneria
 Ingegneria Informatica
 Bacheca Esami
 ESIS - Chiosco Servizi
 Campus Unina
 Elenco Telefonico Unina
 Biblioteca ingegneria
 Biblioteche Unina
 DIS - (Inf. - Sist.)
 Prisma Lab
 Elettrotecnica
 Mobilab
 Diet - (Elettr. - Telec)
 SincroLAB
 RADIO F2
 ADISU (diritto allo studio)
 Banca dati Laureati
 Wikipedia - Federico II

.::Chat Offline

Purtroppo per l''ennesimo problema di hosting la chat è temporaneamente disabilitata, mi scuso per i disagi e provvederò a breve ad un ripristino/sostituzione
grazie
PeX

  
Quelli Di Informatica: Forums

Quelli di Informatica :: Leggi il Topic - [ESPERIMENTO] scriviamo una storia
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

[ESPERIMENTO] scriviamo una storia
Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Libri e simili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ramingo83
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2619
Registrato: Dec 03, 2003

MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2005 - 00:21    Oggetto: Rispondi citando

Francesca aveva troppe idee nella testa, troppi angoli bui nei quali non riusciva a far luce, ma l'apparizione in sequenza di Roberto e di Elena, la mattina frizzante con quell'aria pungente che le gelava le gambe scoperte, la coincidenza di quell'incontro così impensabile e assurdo, le suggerivano un gesto che voleva essere uno scherzo ma sapeva di sfida al mondo intero con tutti i suoi schemi predefiniti, le sue paranoie adolescenziali, i suoi preconcetti sterili. Quasi seguendo l'istinto che la rendeva complice con il suo stesso sangue, chiuse gli occhi, girò la testa, trattenne per un decimo di secondo il respiro...

...prima ancora di potersi muovere, le labbra umide di Elena si incollarono sulle sue, insicure, in una furia emotiva crescente, due bocche e un bacio lungo, senza timore e preoccupazioni, proprio davanti a un monolito con gli occhi, che fino a pochi istanti fa aveva un nome e cognome e aveva a corredo una serie di certezze incrollabili, crollate fatalmente sotto l'alito ansimante delle due ragazze...
_________________
Miseriaccia! - Ron Weasley
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
nemo84
quello che ha inventato internet
quello che ha inventato internet

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 976
Registrato: Mar 23, 2004

MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2005 - 21:49    Oggetto: Rispondi citando

....ke gia' ricordavano di essersi baciate : <ma certo fu quando andammo a quella festa metal,quando una ragazza mi baciò....lo stesso sapore...ma allora la birra,il vino.....non mi ricordo...era lei.....la donna ke baciai quella sera....e Roberto non disse nulla??Perkè??Forse era più ubriaco di noi....>


Elena voleva prendere per mano Francesca e portarla via,via dalle mani di Roberto....ma....
_________________
"There is no dark side in the moon really.Matter of fact it´s all dark."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
francy84
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Automazione I specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1113
Registrato: Oct 18, 2004

MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2005 - 21:55    Oggetto: Rispondi citando

Fausto si svegliò ancora stordito dagli eventi che l'avevano travolto.
Quella mattina avrebbe cambiato l'immegine di se stesso, gli altri l'avrebbero visto una persona nuova, curata... Le parole di Francesca l'avevano segnato sul serio e l'idea di apparire sciatto e maleodorante non gli piaceva.

Si vestì con cura, per quanto gli era possibile rispetto ai vestiti che aveva gettati alla rinfusa nei cassetti e nell'armadio senza un criterio. Decise di indossare un paio di jeans e delle scarpe da ginnastica che a Francesca piacevano tanto (molto alla moda, che lui non amava) al posto del solito pantalone di velluto beige e i mocassini di cuoio tanto comodi che aveva comprato con la madre l'anno prima.

Uscì e si avviò verso l'università.

Arrivato si diresse verso il bar per fare colazione; cominciò a frugare nel portafoglio per trovare qualche spicciolo per un caffè. Sbadatamente inciampò su uno zaino, che calpestò maldestramente lasciando un'impronta grigia sul fondo azzurro della borsa..

"Hei! Ma cosa guardi?!" fu la voce di Simona, che nervosamente raccolse la sua borsa dal pavimento. Da lì a una settimana avrebbe sostenuto l'esame di Bioetica, e le mancava ancora un bel pò... L'umore non era dei migliori.

Fausto alzò gli occhi con l'intenzione di scusarsi, incontrando lo sguardo imbronciato di quella ragazza dai lunghissimi capelli neri.
_________________
La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre.

A. Einstein
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ramingo83
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2619
Registrato: Dec 03, 2003

MessaggioInviato: Ven 15 Apr, 2005 - 22:06    Oggetto: Rispondi citando

Adesso fra i tre ragazzi c'era un silenzio quasi religioso. Fu Roberto a spezzarlo, rivolgendosi a Elena: "Mi spieghi che significa questo? Mi fai incontrare con Francesca per dimostrarmi che cosa poi? Guarda che non me ne frega niente se ti baci o meno con un altro o, in questo caso, con un'altra, che è pure tua cugina...ma non capisco cosa..."

Francesca sentiva di dover dare delle spiegazioni a Roberto, e cominciò:
"Roberto scusaci, siamo state sciocche a baciarci così, davanti a te, ma questo è un gioco che facciamo da sempre...o almeno...da quanti anni dura questa storia, Ele?"
"credo avessimo 13 anni, te la ricordi quella festa, è lì che provammo a baciarci, fu più una scommessa con la Betty, che diceva che eravamo delle mocciosette...quella sera le amiche ci fecero bere un po' di più, niente di che il solito Martini e il Bailey's che i fratelloni ci avevano insegnato a scolare...avevamo il sapore dell'alcool sulle labbra e mi ricordo che la Francy mi kiese come sarebbe stato baciarsi tra ragazze...non c'era altro modo di scoprirlo che provare e così ci baciammo..."
Francesca continuò a ricordare: "...e un'altra volta che io dovetti partire per le vacanze estive, non ci baciammo dietro al viale della scuola? Ti ricordi come ci guardarono male quei due vecchi? Che storia...beh, questo baciarci saltuariamente, un po' per gioco, un po' per l'affetto che nutro per Elena, l'abbiamo continuato anche quando è stata con te, Roberto, siamo state tanto brave a non farci scoprire...in fondo erano solo dei baci, nulla di serio ovviamente, mica siamo lesbiche!"

Elena riprese la parola "A quel tempo però ci sembrava chiaro che la cosa non poteva andare avanti, ci stavamo facendo troppo grandi per continuare a giocare...'così'......e poi, da fidanzata tua dovevo avere rispetto nei tuoi confronti...così lasciammo perdere, io per la mia strada e lei per la sua. Il gioco era finito".

Roberto sembrava cascare proprio dalle nuvole, non sapeva se mettersi a ridere (e in verità avrebbe proprio voluto, se non altro avrebbe scaricato un bel po' di tensione), ma una cosa gli interessava sapere, ovverossia..."...ma perchè ci troviamo qui? Che c'entro io con le vostre...cose adolescenziali?"

Francesca a questo punto prese coscienza del fatto che non si trovava sul palcoscenico a recitare una parte, ma faceva parte lei stessa del pubblico: "Beh questo lo sa Elena, io non so perchè mi trovo qui, sono stata incuriosita dal biglietto e son venuta?"

Elena parlò: "Ragazzi, io veramente sono qui per caso, se c'è qualcuno che voleva farvi incontrare non ho idea di chi possa essere...certo che quando ti ho visto, Francy, dopo tanto tempo che non facevamo quel gioco, ho sentito una fortissima voglia di baciarti, e l'ho fatto senza pensare troppo che Roberto fosse qui. Anzi, per la verità questo segreto negli ultimi tempi mi stava consumando un po' troppo il cuore e avrei desiderato trovare l'occasione giusta per confessarltelo, magari una telefonata, ma sai come vanno le cose...adesso non ho più segreti da confessarti, visto?"

"No Elena. Io credo alle coincidenze ma questa è un po' troppo grossa. Che sei andata a fare stamattina? Non avevi scuola? Che qualcuno sapesse i tuoi spostamenti e avesse deciso di farci incontrare tutti e tre, non solo io e Roberto?"
_________________
Miseriaccia! - Ron Weasley
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
thomas_e_andersson
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1859
Registrato: Nov 25, 2003

MessaggioInviato: Ven 15 Apr, 2005 - 22:57    Oggetto: Rispondi citando

Elena a quel punto sgranò gli occhi come un ladro colto sul fatto e cercando di celare la sua espressione ,accennò un sorriso e disse:"Vi va se andiamo a prendere qualcosa al bar?" e senza attendere il minimo gesto dai due s'incamminò velocemente.Francesca e Roberto osservarono Elena stupiti:la parola veloce non faceva certo parte del vocabolario di Elena,almeno fino ad allora!I due giovani si guardarono tra loro e la seguirono perplessi cercando di imitarne il passo rapido e affanato, come di chi ha fretta di raggiungere la propria meta..
Giunti la bar si sedettero ad un tavolino.
Elena,sbirciando con la coda dell'occhio gli sguardi di Francesca e Roberto,ordinò tre caffè.
Il cameriere arrivò dopo poco con le ordinazioni.Servì i caffè e poggiò il conto al centro del tavolo dove non desse fastidio,ma tutti lo vedessero.Dopodichè,si rizzò e con le mani giunte sulla giacca attese.
Elena prese lo scontrino,lo osservò,aprì il suo borsellino e tiro fuori delle monete con la calma di un orso in letargo.
Il cameriere ringraziò e andò via.
Fino ad allora nessuno proferì parola e sembrava che questo ad Elena non dispiacesse,che volesse evitare le tante domande che affolavano la testa dei suoi interlocutori,ma una in particolare:"Allora? Che succede?",proprio quello che ad un tratto disse Francesca:curiosa come un bambino, non ce la faceva più ad aspettare..era dal giorno prima che aspettava..adesso voleva sapere..così,svelta,ripetè:"Allora?Che succede?"
Roberto a quel punto ingurgitò velocemente il suo caffè e alzò di scatto la testa e corrugò la fronte a scrutare le due ragazze.
Elena,intanto, non rispondeva continuando a sorseggiare il suo caffè,soffiando ogni tanto sulla tazzina bollente.Quando ebbe finito,con la sua solita flemma,sollevò lentamente gli occhi e disse:"..
_________________
Don´t play with fire, play with Par Condicio!

t_e_a

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
coffeepot
Staff Moderatori
Staff Moderatori

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 310
Registrato: Nov 14, 2003

MessaggioInviato: Sab 16 Apr, 2005 - 10:27    Oggetto: Rispondi citando

<Quello che succede non lo so spiegare nemmeno io a dir la verità diciamo che sembrava ci fosse qualcosa di irrisolto tra noi tre,qualcosa rimasto in sospeso....e perciò ho provato ad innescare la bomba per vedere cosa sarebbe successo....>

pensierosa rivolge lo sguardo all'uno e poi all'altra per studiarne le reazioni e , per vagliarne il significato , continuò a spiegare..

<beh che tra noi non ci fosse chiarezza l'abbiamo appurato sembra essere un dato di fatto...ma quello che mi premeva era piuttosto mischiare un pò i ruoli e le parti e forse finalemente rendere partecipe anche te roberto di questo gioco che io e francesca abbiamo portato avanti incosapevoli per un pò di tempo.....>

<Sai la curiosità di esplorare situazioni e contesti nuovi e ''diversi'' da quelli per cosi dire normali è stato sempre il mio pallino e forse anche quello di mia cugina che con me si è cimentata in molti esperimenti....>


<purtroppo ciò che non ho mai gradito sono gli imprevisti che si susseguono come conseguenza naturale e inevitabile....ma c'è ne è stato uno che mi ha cambiata profondamente....(e che forse riguarda acnhe voi)......>...
_________________
´´Hai cercato di capire ma non hai capito ancora se di caipre si finisce mai,hai provato a far capire con tutta la tua voce anche solo un pezzo di quel che sei.....´´ -ligabue-
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
thomas_e_andersson
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1859
Registrato: Nov 25, 2003

MessaggioInviato: Sab 16 Apr, 2005 - 12:27    Oggetto: Rispondi citando

Fu in quel momento che l'altoparlante chiamò di nuovo i due ragazzi a recarsi allo sportello delle Prenotazioni :"Il signor Roberto Pizari e la signorina Francesca Rivera sono pregati di recarsi allo sportello Prenotazioni".
Elena si interruppe,guardo Francesca e Roberto e disse:"Ma siete voi! Vi cercano!".Francesca prese la sua borsa e si alzò.
Roberto,restò ancora immobile qualche secondo fissando Elena come se temesse di perderla di vista,poi si alzò,indosso il suo giaccone di pelle e prese le due ragazze sotto braccio per dirigerle verso lo sportello..gli sembrava che lì avrebbe finalmente trovato le risposte che nemmeno Elena era riuscita a dargli..
_________________
Don´t play with fire, play with Par Condicio!

t_e_a

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
giosa
Quello con la tastiera nei diti
Quello con la tastiera nei diti

Corso: II Anno Specialistica

Attualmente è: Offline
Messaggi: 150
Registrato: Nov 27, 2003

MessaggioInviato: Dom 17 Apr, 2005 - 14:15    Oggetto: Rispondi citando

Ma proprio in quel momento Elena si divincolò dal braccio di Roberto, lo guardò ancora un attimo e scappò via. "Elena ma dove vai? si può sapere cosa vuol dire tutto questo!?!?" ma la ragazza non si voltò, corse su per le scale della stazione e scomparve dalla vista dei due ragazzi. Roberto sbuffò e senza neanche voltarsi si avviò verso lo sportello prenotazioni "questo gioco sta cominciando a stancarmi!!! Vediamo cos'altro ci ha riservato quella pazza di tua cugina!". Francesca annuì e lo raggiunse. Ancora una volta la reazione di Elena l'aveva lasciata senza parole, non riusciva a dare un senso ai suoi comportamenti, alle sue parole di un attimo prima e soprattutto non riusciva a credere nella sua estraneità a quei misteriosi eventi. Dopo qualche minuto in attesa allo sportello finalmente fu il loro turno:
"Buongiorno siamo Roberto Pizari e Francesca Rivera ci ave..."
"Finalmente! Vi stavamo cercando! Dovete ritirare queste prenotazioni non avete molto tempo il vostro treno è già arrivato in stazione! Ah dimenticavo il signor Baldini ha lasciato questo biglietto per voi!"....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
thomas_e_andersson
quello supermega top
quello supermega top

Corso: Laureato

Attualmente è: Offline
Messaggi: 1859
Registrato: Nov 25, 2003

MessaggioInviato: Lun 02 Mag, 2005 - 01:08    Oggetto: Rispondi citando

..I due,stupefatti,si guardarono negli occhi,guardarono l'uomo allo sportello e si guardarono di nuovo in una danza di sguardi.
Non riuscivano ad associare quel nome ad una faccia conosciuta.
Poi,d'improvviso,qualcosa balenò nelle loro teste e all'unisono,quasi volessero continuare una sorta di coreografia,spalancarono la bocca,sgranarono gli occhi ed essclamarono:"Paolo!!"
E subito,con l'espressione incredula di chi ha appena visto qualcosa di impossibile accadere sotto i propri occhi,Francesca sussurrò:"Non ci posso credere!".."Pa-Paolo!?"balbettò Roberto e aggiunse "Paolo Baldini..."come in risposta al suo stupore per convincersi che era proprio quella la persona che aveva lasciato il biglietto.E fu proprio aprendolo che ne fu finalmente certo..
_________________
Don´t play with fire, play with Par Condicio!

t_e_a

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
ramingo83
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2619
Registrato: Dec 03, 2003

MessaggioInviato: Lun 04 Lug, 2005 - 20:34    Oggetto: Rispondi citando

Roberto ha il cuore in gola, sente che c'è qualcosa che non sta per andare bene, come se un milione di occhi lo stessero fissando e gli ricordassero che forse quella mattina avrebbe fatto meglio a starsene a letto o ad andare per negozi. Frugò nella busta e le sue dita vennero a contatto con un liquido tiepido, quando estrasse la mano constatò col terrore che raschiava le budella che quel liquido era sangue. Nello stesso istante gli parve di scorgere un bagliore con la coda dell'occhio, abbassò di scatto la busta e si trovò di fronte l'uomo dello sportello che gli puntava contro un'arma di grosso calibro...quegli occhi gelidi, la voce ovattata, con quel cappello in testa non l'avrebbe mai riconosciuto, ma in questa situazione...
_________________
Miseriaccia! - Ron Weasley
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
alanshearer
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (A-I)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 2709
Registrato: Apr 23, 2004

MessaggioInviato: Mer 12 Apr, 2006 - 02:20    Oggetto: Rispondi citando

L'incrocio degli sguardi durò un secondo.

Simona era una ragazza intelligente, ma non molto studiosa.
Le piaceva divertirsi con le amiche e difficilmente rinunciava ad uscire la sera e nei weekend; questo non le impediva di portare avanti positivamente l'università, i risultati non erano di certo eccellenti, ma si accontentava così.

Fausto, col suo solito aspetto inebetito, balbettò: <S-Scusa, n-non volevo>.
Simona, che quel giorno era più contenta del solito perché la sera prima aveva incontrato una vecchia cara amica delle scuole medie che non vedeva da diversi anni, rispose: <Non preoccuparti, è solo che sono un pò preoccupata per l'università. Devo sostenere l'esame di Bioetica tra una settimana e la siituazione non è delle migliori. Mi toccherà passare qualche notte in bianco a studiare. Che tristezza!>

Fausto, guardando per la prima volta il volto della ragazza, non potè non notarne la bellezza, il naso all'insù e quegli occhi verdi la rendevano davvero bella. Fausto per un attimo pensò a Francesca, a quello che si erano detti il giorno precedente, all'amore che ancora provava per lei, ma anche all'offesa che aveva ricevuto.
Comunque era ormai finita, e quella ragazza dai capelli lunghissimi non lo lasciava indifferente.
<Come ti chiami?>
<Simona, tu?>
<Fausto.>
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Astralee
quello supermega top
quello supermega top

Corso: III Anno (J-Z)

Attualmente è: Offline
Messaggi: 3128
Registrato: Feb 14, 2005

MessaggioInviato: Lun 08 Ott, 2007 - 20:00    Oggetto: Rispondi citando

Fausto?!
faustess Ridendo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Libri e simili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Idea, website e amministrazione by PeXPeX
Il materiale nel sito è disponibile GRATUITAMENTE e non può essere connesso a nessuna attività economica o LUCRATIVA
Sito sviluppato in PHP sulla base del CMS PHP-Nuke. Su licenza GPL/GNU Best View 1024*768